sabato 16 agosto 2014

Farfalle con Pesce Castagna Brama Brama


Il Pesce castagna (Brama brama, spesso noto con il sinonimo Brama rayi) è un pesce di mare della famiglia Bramidae. Spesso confuso e venduto come Sarago Imperiale, ma non lasciatevi ingannare... anche se di inganno c'è poco infatti questo pesce è più pregiato è fa parte addirittura di una specie protetta.


È un pesce simil-cosmopolita e si trova in tutti gli oceani. Nelle acque europee arriva a nord fino alla Norvegia ed è abbastanza comune nel mar Mediterraneo con l'eccezione del mar Adriatico settentrionale, dove è raro.È una specie pelagica di profondità, si può trovare in genere tra 100 e 1000 metri di fondale, in acque libere.


Ha una sagoma caratteristica, con corpo ovale alto e compresso lateralmente e "faccia" schiacciata, 


con bocca molto grande che arriva ben oltre l'occhio. 


La pinna dorsale è unica ed è simmetrica all'anale, entrambe queste pinne sono rilevate nella porzione più anteriore, 

le pinne ventrali sono piccole, le pettorali invece sono molto grandi. 

La pinna caudale è profondamente forcuta.


Il colore del pesce vivo è grigio/azzurro argenteo uniforme che, nel pesce morto, diventa grigio piombo o con alcuni tratti bronzei. Davanti agli occhi è presente una macchia dorata che diventa color bronzo ramato nel pesce morto. 

L'interno della bocca è nero. Può eccezionalmente raggiungere i 70 cm. È un vorace predatore che si nutre soprattutto di altri pesci.
La Riproduzione degli esemplari avviene in estate, in tale stagione i pesci si avvicinano (relativamente) alle coste e formano piccoli banchi. Uova e larve sono pelagiche.
Questa specie compie migrazioni annuali, nella parte nord del suo areale si trattiene solo nel periodo estivo, tornando in acque più temperate durante la stagione fredda.Viene catturato abbastanza occasionalmente con reti e palamiti, le sue carni sono molto apprezzate in cucina. Ha un gusto piacevole che se ben cucinato, conserva morbidezza, e regala un sapore leggero  anche ai palati più esigenti o delicati. 

 Questo esemplare pesava quasi 4 kg, invece eviscerato 3,750 per 78 cm di lunghezza
 Gli ingredienti sono:
Pomodorini pachino, aglio trapanese 3 grossi spicchi, olive bianche denocciolate, capperi, bacche di ginepro, coriandolo, menta fresca, foglie di basilico nano, foglie di menta, maggiorana, pepe nero macinato, olio EVO, 1 bicchiere di vino bianco, acqua di cottura filtrata di cozze. Origano e sale q.b.
Nonostante le dimensioni,  il pesce risulta cotto in 35/40 minuti ad una temperatura di 240°. E' stato sufficiente per una tavola con 13 commensali.

Con il pesce avanzato ho preparato un condimento per pasta, gustosissimo :

 Eliminando tutte le spine, e riducendo a pezzetti il pesce, fare soffriggere uno spicchio d'aglio con olio Evo, aggiungere il pesce, foglie di menta, brodo filtrato di cozze (circa 500 ml) pomodorini datterini.

 A metà cottura scolare la pasta e versare nel Wok con il condimento, lasciando cuocere per un paio di minuti circa...
Un pizzico di paprika ... ed ecco il risultato!
Questa ed altre novità vi aspettano come sempre nel mio blog 
e nella mia pagina Facebook In Cucina con Violetta 
mettete tanti mi piace per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità
Ciao!

Anche loro fanno parte della famiglia