giovedì 29 maggio 2014

Bibite polara Storia di bollicine e gusto siciliano

Carissime amiche ed amici, oggi vi parlerò di bibite. Si avvicina la bella stagione, l'estate è arrivata e con lei arrivano le bibite! Fresche, colorate, dissetanti, gustose...


da bere in casa con gli amici, da portare al mare o in gita, nei pic-nic, da consumare nelle feste anche quelle dei nostri bambini, o perché no, una bella bibita fresca da bere comodamente seduti sul divano,
 davanti alla tv.

Pensate a tutte quelle volte che stanchi e assetati, cerchiamo nel nostro frigo a casa o al bar, qualcosa che
ci disseti e ci dia sollievo. Ottime anche per accompagnare il pranzo, la cena o semplicemente un dinner o un brunch. Insomma, ogni ora e ogni occasione sono giuste per bere una bibita.

La storia della Bibite Polara comincia più di sessant’anni fa, grazie al sapiente mix di bollicine, sapori siciliani e capacità di innovazione. Era il 1953 quando Peppino Polara avviò, nel sud est della Sicilia, la sua azienda e produsse la sua prima gassosa. 

Una ricetta vincente, grazie alla quale l’azienda di Modica oggi ha ampliato i confini della propria distribuzione, presidiando i vari segmenti del mercato dei soft drink, fino a diventare una delle più importanti realtà nel campo del beverage in Sicilia, nel sud Italia e nell’area del Mediterraneo.


Nel rinnovato stabilimento modicano, Polara continua a produrre bibite con metodi artigianali ma con attrezzature moderne, sicure ed in grado di offrire la più elevata qualità ai consumatori.
 Così, alla già vasta gamma produttiva - per GdO e Horeca – si è aggiunta recentemente la linea vintage: le bibite di una volta, quelle degli esordi degli Anni ‘50, nate da un’Antica Ricetta, custodita e tramandata di generazione in generazione.




A guidare le ricerche, il lavoro e la produzione della Bibite Polara sono pochi ma inderogabili principi:
- la cura costante e un’attenzione quotidiana in tutto ciò che si produce: dalla selezione degli ingredienti, ai continui controlli di laboratorio e in tutte le fasi del processo produttivo;

- il mantenimento di uno standard qualitativo elevato, che riflette la vocazione produttiva dell’azienda;

- la tradizione e l’innovazione, insieme: la ricerca di nuovi e avanzati modelli di sviluppo che valorizzino le proprietà degli agrumi siciliani, per garantire un bere sano e di qualità;
- una crescita responsabile e mirata. Intesa come capacità di ampliare la gamma produttiva, nel rispetto dell’ambiente e delle risorse.




Storia di bollicine e gusto siciliano

Un mix di esperienza, capacità di innovazione e valori della tradizione. Polara: più di sessant'anni di qualità al servizio dei consumatori




Questa ed altre novità  vi aspettano come sempre nel mio blog 
e nella mia pagina Facebook In Cucina con Violetta 
mettete tanti mi piace per rimanere sempre aggiornati sulle ultime novità
Ciao!

Anche loro fanno parte della famiglia

amazon